Le insegne LED stanno pian piano modificando l’aspetto delle nostre città e l’immagine dei punti vendita. Nel retail, così come nel settore dei servizi, è in notevole aumento la tendenza a sostituire la segnaletica tradizionale con quella digitale. Vediamo le caratteristiche e le funzionalità di questo prodotto pubblicitario.

Insegne LED

Secondo uno studio condotto  da Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano il Digital Out Of Home (DOOH), ossia l’insieme degli spazi pubblicitari all’interno di schermi, insegne digitali e altri prodotti Digital Signage posizionati in luoghi pubblici ad alta affluenza di passanti come aree pedonali, centri commerciali, stazioni e aeroporti, è stimato in crescita del 12% annuo. Questo dato riflette sostanzialmente il trend di crescita delle tecnologie in vigore durante l’era digitale, sia per automatizzare processi e procedure interne aziendali, sia per intercettare nuovi potenziali clienti.

Perché scegliere le insegne LED

Scegliere un prodotto come un’insegna LED porta una serie di vantaggi molto importanti per la vita e lo sviluppo di un esercizio commerciale. Innanzitutto, le insegne LED hanno una grandissima visibilità anche da lunghe distanze, caratteristica molto importante per attirare l’attenzione di nuovi potenziali clienti. In secondo luogo, un supporto LED Wall consente di comunicare molte più informazioni rispetto ad un’insegna statica, sulla quale viene stampato esclusivamente il logo e il nome dell’attività.

Con un’insegna digitale è possibile, invece, trasmettere un vero e proprio palinsesto di contenuti multimediali attraverso cui coinvolgere e informare la clientela sulle novità, le offerte in corso o gli orari di apertura. Inoltre, l’utilizzo di un’insegna multimediale permette di lasciare un’impressione positiva sull’azienda: è innegabile che la comunicazione video sia più accattivante rispetto a quella testuale e abbia un impatto notevolmente più forte ed evidente sul pubblico.

La progettazione di un’insegna digitale deve essere effettuata da un professionista esperto, che terrà in considerazione una serie di elementi. Vi offriamo comunque una lista di fattori che a nostro avviso devono essere presi in considerazione nel momento un cui si decide di installare questo tipo di dispositivo pubblicitario.

Insegna LED

Luminosità

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: per avere la perfetta visibilità di video e immagini anche quando l’insegna LED Wall è colpita dalla luce diretta del sole, è fondamentale che essa disponga di un’elevatissima luminosità. La cartellonistica digitale può risentire molto della luce ambientale: se la luminosità dello schermo non è elevata, l’immagine risulterà molto offuscata o addirittura non visibile (come accade ad esempio con uno smartphone in una giornata di sole). Nella fase di studio dell’impianto è dunque necessario fornire al progettatore informazioni e fotografie relative all’esposizione solare.

Risoluzione

Anche la risoluzione delle insegne LED deve essere studiata in funzione del loro posizionamento. Tutti i LED Wall garantiscono infatti visione perfetta da grandi distanze (fino a 200 metri), mentre la distanza minima di visione dipende dalla densità dei pixel, che si misura in pixel pitch. Il pixel pitch, o passo, è la distanza in millimetri dal centro di un pixel al centro quello adiacente; in termini di distanza di visione, ad ogni millimetro corrisponde un metro.

Perciò per un’insegna multimediale installata su un capannone visibile dall’autostrada sarà indicato un LED Wall con un passo ampio, ad esempio un P16 o un P25, perché verrà sempre guardato da lontano. Al contrario per una boutique in un’area pedonale si sceglierà un passo a risoluzione più elevata, come un P3,9. La distanza di visione adeguata è cruciale per catturare l’attenzione di un passante, per cui un progettatore preparato in fase di studio terrà in considerazione la posizione dell’azienda.

Assemblaggio in Italia

Un LED Wall è uno schermo modulare composto da pannelli più piccoli, i moduli, che sono montati su apposite strutture dette cabinet. Ogni schermo è assemblato da tecnici esperti, che devono collegare a regola d’arte i singoli elementi che li compongono e metterli in opera. È sempre preferibile che lo schermo, una volta montato, non debba essere trasportato per grandi distanze, perché le connessioni tra i moduli potrebbero risentirne.

Per questo è meglio diffidare dei prodotti più economici che vengono spediti già pronti in aereo e scegliere un fornitore che operi in Italia. Esso potrà realizzare un impianto di dimensioni personalizzate e anche di  grandi formati, come insegne digitali da installare all’esterno di centri commerciali o su capannoni industriali.

Software Digital Signage

Come tutti i LED Wall, anche le insegne LED trasmettono un palinsesto di contenuti multimediali come video, foto, animazioni, etc. gestito con un software Digital Signage. Per avere il perfetto controllo dello strumento è importante avere a disposizione un programma intuitivo e di facile utilizzo, che consenta la gestione dei contenuti da remoto e in tempo reale.

Affidabilità

Le insegne LED hanno un lifespan di 100.000 h: i dispositivi assicurano elevata efficienza H24, 7/7, per circa 11 anni. Questi risultati possono essere garantiti solo da prodotti di altissima qualità, assemblati a regola d’arte e gestiti con particolare accuratezza. È dunque necessario rivolgersi ad un fornitore in grado di seguire tutte le fasi installazione e gestione dell’impianto: progettazione, realizzazione, montaggio e manutenzione.

Per maggiori informazioni




    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *