LED Wall prezzi e dettagli tecnici

LED Wall prezzi

I LED Wall disponibili sul mercato sono innumerevoli e si differenziano sostanzialmente in base al pixel pitch (detto passo o interasse), che corrisponde alla distanza tra i pixel, e per le modalità di utilizzo (ambienti interni o esterni). Anche la componentistica utilizzata può incidere notevolmente sul prezzo di uno schermo.

L’oscillazione del prezzo al m² può rivelarsi notevole nel caso in cui si tratti di un display a LED a bassa risoluzione (anche meno di 500 pixel al m²) o di un display a LED ad alta risoluzione (fino a 300.000 pixel a m²). In linea definitiva, stabilire un range all’interno del quale riuscire a stabile il prezzo ipotetico di un LED Wall sarebbe alquanto approssimativo, in virtù di notevoli parametri da tenere in considerazione.

LED Wall prezzi

Esistono diverse varianti che possono soddisfare qualsiasi esigenza in termini di qualità e budget. Nel caso in cui si volesse optare per LED di provenienza giapponese o americana e non taiwanese o cinese, l’oscillazione del prezzo potrebbe essere ancora più rilevante.

Nonostante ciò, bisogna tener presente che non è soltanto il costo al m² del dispositivo ad influenzare il prezzo finale. Infatti, è necessario considerare anche i costi di alcuni componenti necessari al suo corretto funzionamento, come può essere l’elettronica di controllo (hardware e software) e il gruppo di alimentazione.

Inoltre, anche il costo della struttura di contenimento e di supporto può incidere in maniera notevole sul prezzo finale, dato che negli ultimi anni si sta assistendo ad un crollo vertiginoso dei prezzi dell’elettronica a fronte di un aumento per quanto riguarda i metalli e le lavorazioni.

Oltretutto, non bisogna tralasciare i servizi di trasporto e di installazione in grado di far lievitare sostanzialmente il prezzo finale. Quel che è certo è che negli ultimi anni l’investimento minimo per uno schermo a LED di buona qualità, soprattutto per ambienti interni, si è abbassato in maniera sostanziale.

Oggi un maxischermo LED può richiedere un investimento globale notevolmente più contenuto rispetto a 5 anni fa. Il consiglio è quello di valutare le esigenze in termini di:

  • Dimensioni del dispositivo;
  • Luogo in cui dovrà essere installato (indoor/outdoor);
  • Distanza minima di visualizzazione, che inciderà sulla scelta del passo (distanza tra i pixel).

Nel momento in cui siano verificati questi requisiti, si potrà avere un’idea più chiara relativa alla spesa per l’acquisto di un LED Wall. I maxischermi a LED migliori sul mercato, oltre ad assicurare estrema affidabilità nel lungo periodo, richiederanno minima manutenzione e consumeranno una ridotta energia elettrica a parità di luminosità.

I maxischermi con un costo iniziale relativamente basso, invece, molto probabilmente richiederanno interventi di riparazione frequenti, oltre a bollette più elevate. Quindi i calcoli sul ritorno dell’investimento di un maxischermo LED dovrebbero essere sempre effettuati sul medio/lungo periodo e tenendo ben presenti tutti i costi, al di là di quello relativo al prodotto stesso.

Una volta selezionato un dispositivo con una qualità più elevata, garantita e certificata, a fronte di un costo extra di qualche migliaia di euro, si può essere pressoché certi del fatto che l’ulteriore sforzo verrà ripagato nel giro di poco tempo.

Richiedi un preventivo gratuito.