Maxischermo pubblicitario: l'Advertising OOH diventa DOOH

Maxischermo pubblicitario: l'Advertising OOH diventa DOOH

Maxischermo pubblicitario: in grandi città come Milano o Roma ogni giorno ne compare uno nuovo sui tetti o sulle facciate di edifici situati in prossimità delle principali arterie del traffico cittadino.

A Milano la rivoluzione incominciò nel 2014, quando in vista di Expo2015 Palazzo Marino effettuò un test di 18 mesi per verificare l’opportunità di installare maxischermi in punti strategici della città. Piazza Duomo non è ancora diventata Time Square, ma in questi 6 anni i LED Wall Outdoor a Milano sono aumentati esponenzialmente, modificando il paesaggio urbano intorno a loro.

Vantaggi comunicativi

Rispetto ad un vecchio manifesto della comunicazione Out Of Home tradizionale, un maxischermo pubblicitario offre infatti una serie di vantaggi comunicativi molto importanti.

Il primo è evidente: tanto il supporto quanto il messaggio veicolati da un LED Wall Outdoor sono più attraenti e accattivanti di un cartellone cartaceo. La pubblicità ha un impatto molto più forte sul passante, che non può fare a meno non solo di vederla, ma anche di guardarla attivamente. Anche perché un LED Wall Outdoor ha grandissima grande visibilità, che può arrivare fino ai 200 metri di distanza! Questo grazie alla sua altissima luminosità (fino ad un massimo di 8.500 cd/mq), caratteristica che permette a questo maxischermo pubblicitario di essere ben visibile in qualsiasi condizione, anche quando colpito da luce solare diretta o in un contesto di inquinamento luminoso.

In secondo luogo un maxischermo pubblicitario permette di comunicare attraverso contenuti multimediali molto più completi ed esaustivi e hanno un linguaggio più universale e immediato rispetto ad un manifesto statico, dove tutte le informazioni sono sintetizzate da un’immagine e un testo statici. I video pensati per un LED Wall Outdoor devono comunque essere brevi e immediati, pensati per un pubblico “on the road” composto da automobilisti e passanti, che devono essere persuasi della bontà del prodotto o del servizio in pochissimi secondi.

Infine il Digital Out Of Home Advertising su un maxischermo pubblicitario è gestito in tempo reale. Questa caratteristica dà la possibilità di modificare la campagna in corsa, aggiornando la creatività e adattandola in base ai dati e al contesto. Ad esempio nel 2018 McDonald’s realizzò un’efficace campagna per promuovere i suoi Iced Frappé cambiando il messaggio sui display al variare della temperatura sulla colonnina di mercurio nelle località interessate, creando un’esperienza immersiva e interattiva per i clienti.

Vantaggi economici

Una volta sostenute le spese di acquisto e d’installazione dell’impianto, un maxischermo pubblicitario porta dei vantaggi economici molto interessanti nei confronti della cartellonistica tradizionale.

Innanzitutto, essendo la pubblicità su supporto digitale, le inserzioni non devono essere stampate e soprattutto non devono essere installate, attività molto onerosa che richiede l’affitto di mezzi speciali, le ore lavoro di personale specializzato e uno o più giorni di attività durante i quali l’area di affissione non genera introiti. Con un maxischermo pubblicitario, invece, è sufficiente programmare da remoto il palinsesto digitale, attività a basso costo svolta dall’agenzia che noleggia il display.

Lo spazio, poi, può essere venduto a una moltitudine di inserzionisti, modulando l’offerta in base alla fascia oraria e al numero di passaggi, contratti personalizzati, mentre un manifesto classico permette di fare contratti di 15 o 30 giorni a un unico committente. In questo modo il maxischermo pubblicitario viene sfruttato al massimo delle sue potenzialità e permette di creare un bacino di clienti più ampio.

Oltre a ciò i LED Wall Outdoor hanno una durata molto lunga, che assicura la possibilità di ammortizzare l’investimento. La loro lifespan è infatti di circa 100.000 ore di esercizio: un maxischermo pubblicitario può rimanere acceso 7/7 h24 per oltre 11 anni! Anche se può apparire strano, inoltre, sono meno soggetti ai danni provocati dalle intemperie rispetto ai manifesti di carta perché gli impianti hanno altissimi gradi di protezione, IP65 e addirittura IP67, che tutelano il prodotto.

Per maggiori informazioni




 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *